Non è andata bene per l'HC Chiasso sul ghiaccio di Sciaffusa

Quello che è andato in scena sabato scorso è stato sicuramente un incontro “d'altri tempi”. In pista, infatti, si sono contati complessivamente 14 gol (9 per i padroni di casa e 5 per i rossoblu) ma anche 46 minuti di penalità. Una vera e propria battaglia sportiva che il Chiasso ha sì perso, ma che dimostra come il collettivo rossoblu abbia tutte le carte in regola per uscire da questo momento difficile e che, complice anche il calendario. che prevede prima della pausa natalizia altri due incontri consecutivi lontano dalla propria patinoire, potrebbe riservare ancora avare soddisfazioni per ciò che concerne i punti in classifica. In ogni caso, complici anche gli altri risultati, l'HCC resta all'ottivo posto, l'ultimo utile per accedere ai play-off, e la settimana posizione rimane a due sole lunghezze.

A Sciaffusa il Chiasso è stato abile a rispondere “gol su gol” ai padroni di casa nel primo periodo, rispettivamente con Mattia D'Agostino ed Edoardo Raimondi. Nel secondo periodo, complici anche i minuti di penalità che hanno iniziato a salire in modo vertiginoso per ambo le parti (ma soprattutto per il Chiasso che ha visto Marco Aletti allontanato dal ghiaccio per 10 minuti al 31° per un check pericoloso), sono saliti in cattedra gli special team. Se è vero che quello dell'HCC ha prodotto la rete di Edoardo Raimondi al 31' (gol del momentaneo 4-3), lo Sciaffusa è stato abile a superare per tre volte il pur bravo Ivan Zanini in power-play. A completare il parziale sul 4-1 per i gialloneri il gol in parità numerica che al 29' ha dato il via alle segnature nella ripresa. Visto l'andamento dell'incontro, soprattutto sul fronte della carica agonistica ed anche del nervosismo sul ghiaccio, il terzo periodo avrebbe potuto degenerare ma invece in pista si sono sì visti tanti altri gol (per un nuovo parziale di 2-2 dopo quello del primo periodo) e poche penalità (2' per i padroni di casa, 6' per il Chiasso). Ad un certo punto pareva che lo potesse prendere il largo visto che al 44' era in vantaggio per 9-3 ma il teccuino registrava invece registrata la reazione del Chiasso che, ancora con Edoardo Raimondi e poi Lorenzo Sarzi-Puttini, mitigava la differenza reti fissando il punteggio finale sul 9-5. In ottica futura, ovvero volgendo lo sguardo all'ormai prossimo incontro di campionato, se il Chiasso dovesse riuscire a riproporre sul ghiaccio della Turrita la migliore carica agonistica vista in alcuni tratti del difficile incontro di Sciaffusa, il derby di sabato a Bellinzona potrebbe anche riservare ottime prospettive per il collettivo di Rinaldo Larghi. Staremo a vedere.

Per ciò che concerne, invece, il campionato di IV Divisione che vede in lizza l'HC Chiasso2, i rossoblu domenica scorsa sono stati superati col punteggio di 6-1 dall'Osco nel match disputato sul ghiaccio di Faido. Di Alessandro Gaeta, al 31', il gol chiassese. Va segnalato che fino al 50' l'HCC2 era riuscito a “congelare” il punteggio sul 2-1 per l'Osco. Poi gli avanti avversari sono dilagati complice anche la stanchezza dei limitati ranghi rossoblu.

Diamo ora uno sguardo invece a quanto verificatosi nel Settore Giovanile rossoblu. Gli Juniori Top sono tornati alla vittoria non lasciando scampo ai Dragon Thun sconfitti, a domicilio, con un rotondo 5-0. Una partita, che contrariamente al risultato, è stata intensa per il Chiasso abile a trovare subito la via del gol (Sebastian Allevato è andato a segno dopo soli 2 minuti di gioco) ed a contenere gli avversari nelle diverse situazioni di inferiorità numerica seguite a questa rete. Come per l'avvio del match, anche i primi minuti della ripresa sono risultati decisivi per l'HCC che ha  raddoppiato ancora con Allevato e trovato la terza rete con Andrea Gaeta già al 23'. Al 29' Davide Rampinini ha fatto quaterna (col Chiasso privo di un giocatore per penalità) ed è stato ancora Andrea Gaeta, nuovamente nei primi istanti di gioco, a chiudere il risultato sul 5-0 nell'ultima frazione.

Il ghiaccio di Aarau si è rivelato ostico per i Novizi Top che sono stati superati per 6-2 dagli Argovia Stars. E dire che è stato proprio il Chiasso ha rompere l'equilibrio in pista portandosi in vantaggio con Edoardo Bossi dopo 10 minuti di gioco. Il secondo punto rossoblu è stato invece messo a segno da Stefano Bottini al 45' quando il punteggio era già sul 4-2.

Si è invece concluso con una sconfitta casalinga l'impegno dei Mini A Promo che domenica sono stati superati dall'EHC Olten col punteggio di 6-3. In vantaggio con un gol di power play di Yannick Rizzi a 9'09 di gioco, i rossoblu hanno subito la reazione degli avversari che in soli 4 minuti hanno  ribaltato il risultato chiudendo la prima frazione in vantaggio addirittura per 3-1 (due gol rossoblu subiti in inferiorità numerica). Nel periodo centrale Volodymyr Pavliv ha accorciato le distanze al 24' ma alcune penalità hanno poi limitato la forza offensiva dei rossoblu nei minuti successivi. Al 28' l'Olten ha realizzato il suo terzo gol e, pur trovandosi a giocare in tre occasioni in inferiorità numerica nella seconda parte del tempo, è riuscito a a realizzare la quarta rete e subito dopo, in power play, il quinto punto.  Il terzo periodo si è chiusoe con un gol per parte: a Davide Praderio ha risposto Jonas Buchschacher per il 3-6 finale.

Due minuti di difficoltà sono costati, invece, la vittoria dei Mini A sul ghiaccio di Aarau. Gli Argovia Stars, infatti, sono riusciti a ribaltare la situazione ed a superare i rossoblu che si erano fino ad allora comportati egregiamente sul ghiaccio, realizzando le tre decisive reti che hanno portato il punteggio finale sul 6-5 in loro favore nel match disputato sabato pomeriggio. Un incontro iniziato alla grande per i rossoblu che avevano chiuso sul 4-2 il primo periodo (a segno Giacomo Scatola, Omar Garbuio, Jacques Lelais e Lorenzo Cervellin) ed erano riusciti a gestire la ripresa (1-1 con il quinto gol del Chiasso per di Giovanni Ortelli in power play).

Anche l'impegno casalingo di sabato dei Moskitos A si è chiuso con una sconfitta ma i giovani rossoblu stanno iniziando a mostrare dei progressi. Nella partita col Lugano, infatti, sono andati a segno due volte rispettivamente con Fabio Taglioretti nel secondo periodo e con Aprile Filippo nell'ultimo drittel (ed in questo caso in situazione di inferiorità numerica).

Infine l'HC Chiasso vi ricorda che giovedì 8 dicembre, festività dell'Immacolata, alla pista del ghiaccio dalle ore 17.30 è in programma l'edizione 2016 dello Skate-a-Thlon cui sono invitati tutti i componenti del settore giovanile ed a cui seguirà l'ormai tradizionale “San Nicolao sul ghiaccio”, con regali offerti a tutti i ragazzi, e dalle 19.30 la tradizionale Cena di Natale.

Luigi Clerici

 

   

 

© 2015 Hockey Club Chiasso