Aspettando Game 2 dei play-off 1/8 final

Giovedì sera l’HC Chiasso di Rinaldo Larghi affronterà, tra le mura amiche, l’SC Herisau per la gara 2 degli ottavi di finale dei play-off del campionato di II Divisione. Martedì sera, infatti, i giocatori rossoblu hanno già affrontato in trasferta la forte compagine che ha concluso al I posto le sue fatiche nel raggruppamento II della Svizzera Orientale uscendo onorevolmente sconfitti col punteggio di 2-0. Nonostante i giocatori chiassesi abbiano subito più del doppio delle penalità inflitte nel corso del match (ed il secondo punto dell’Herisau è arrivato in situazione di inferiorità numerica), l’HCC ha giocato in scioltezza mettendo anche in difficoltà la ben più agguerrita compagine avversaria. Le due reti dell’Herisau sono state messe a segno al 18° da Popp ed al 31° da Homberger. 

Ai play-off l’HCC è arrivato dopo aver vinto per 4-3 sabato scorso una difficile partita contro l’Ascona. La compagine del Verbano era, infatti, arrivata a Chiasso decisa a giocarsi le chance di un risultato positivo che avrebbe consentito loro di estromettere proprio i rossoblu dalla seconda fase e costringendoli invece ai play-out. Il Chiasso ha invece reso dura la vita agli avversari, cercando sempre di gestire il match e di conquistare la vittoria, come del resto è avvenuto. Già nel primo periodo è apparso lampante come i rossoblu volessero immediatamente chiudere il discorso ed al 20’, sul punteggio 3-1, l’HCC sembrava aver già raggiunto il suo obiettivo (a segno, in ordine, Giuliano Consoli a 8’51 e, dopo il pareggio dell’Ascona arrivato un minuto più tardi, Lorenzo Sarzi-Puttini al 13’18 e Mattia D’Agostino a 16’55). Nella seconda parte del II periodo l’Ascona si è nuovamente fatto sotto ed ha accorciato le distanze al 37’ ma, in questo caso a favore dei rossoblu e sempre “a stretto giro di posta” è arrivato il IV gol del Chiasso grazie a Vasile Santini. L’ultimo gol dell’Ascona, giunto al 56’, ha reso particolarmente intensi i minuti finali della partita anche se l’eventuale pareggio, e l’overtime, non avrebbero comunque consentito (classifica alla mano) all’Ascona di costringere il Chiasso ai play-out. In ogni caso i secondi sono trascorsi senza troppi affanni per i rossoblu in quanto la frenesia, impossessatasi dei giocatori dell’Ascona, è costata loro squadra penalità che hanno consentito ai rossoblu di gestire in scioltezza lo scorrere del tempo.

Come detto spazio stasera ai play-off con il Chiasso che tornerà sabato 18 febbraio ad Herisau per gara 3. Eventuale gara 4 è in programma al nostro stadio del ghiaccio martedì 21 febbraio.

Con una dura lezione in termini di risultati si è nel frattempo concluso il campionato di IV Divisione. Nell’ultima giornata il Chiasso2 è stato severamente battuto a domicilio dal Nivo col rotondo risultato di 4-20! Raffaele Colombi in apertura di match e poi Carlo Fibioli (con una doppietta) ed Alessandro Gaeta hanno cercato di rendere meno amaro il commiato di questa formazione da una stagione sportiva che è stata piuttosto avara di soddisfazioni.

Per ciò che concerne il settore giovanile la doppia vittoria del Langenthal ottenuta la scorsa settimana sta rendendo decisamente più complicato il cammino degli Juniori Top dell’HCC. Soprattutto perché il secondo successo dei gialloblu è arrivato proprio ai danni della compagine chiassese che sabato è stata sconfitta per 7-5. Concluso in vantaggio il primo periodo (gol di Daniel Raguso), l’HCC ha subito ben 5 reti nella ripresa, mitigando lo svantaggio solo al 36’ con Alessandro Laurenzano. Scesi in pista desiderosi di recuperare i rossoblu hanno poi trovato ancora con Daniel Raguso e poi con Enea Pisottu i gol che hanno portato il parziale sul 5-5 al 42’. Successivamente tutta una serie di penalità, che sono costate complessivamente ben 48’ all’HCC con un’espulsione (ai danni di Alessandro Laurenzano), hanno visto i padroni di casa prendere il sopravvento che proprio a ridosso delle situazioni più critiche, con l’emotività a dominare nei giocatori in casacca rossoblu, hanno messo a segno i due gol che hanno deciso il match. Ora l’HCC ha a disposizione tre partite per raggiungere la salvezza. Tre spareggi senza altro obiettivo che non sia la vittoria. Il primo di questi è in programma domenica a Chiasso contro il Lyss (fischio d’inizio alle ore 12.00).

Dopo essere stati battuti tra le mura amiche per 6-0 dal Burgdorf anche i Novizi Top dell’HCC sono chiamati ad uno sforzo per cercare di evitare l’ultimo posto. Anche per questa compagine sono solo tre le partite che li separano dalla conclusione degli incontri della seconda fase. Il primo di questi è in programma sabato alle ore 17.00 a Basilea contro la compagine leader del raggruppamento e che vanta ben 17 punti in più in classifica (rispettivamente le due formazioni sono a quota 21 e 4).

Per quanto riguarda la categoria Mini Promo dobbiamo rilevare la bella vittoria ottenuta dai rossoblu sull’Olten sabato scorso per 4-3. Subito lo svantaggio nei primi minuti di gioco, i rossoblu hanno pareggiato nella seconda parte del primo periodo con Raffaele Gentile e si sono portati in vantaggio nella ripresa con Samuele Bruno. Il punto del 3-1 è arrivato al 51’ ancora con Samuele Bruno. Esattamente venti secondi dopo gli ospiti hanno accorciato lo svantaggio ma immediatamente il Chiasso ha ristabilito le distanze con Jacopo Bedon. A nulla è poi servito il terzo gol degli ospiti. I Mini A, invece, sono stati sconfitti in quel di Basilea per 9-1 con Omar Garbuio che, ad inizio di secondo periodo, ha realizzato il punto della bandiera rossoblu.

Anche i Moskitos A hanno incontrato non poche difficoltà nel loro ultimo impegno che li ha visti superati in quel di Lugano dalla compagine bianconera col punteggio di 7-1 (unica rete chiassese di Juri Martignoni).

Intanto dall’Italia è arrivata una notizia che ha giustamente riempito d’orgoglio tutto il club. Un giocatore del settore giovanile, in particolare della compagine Juniori, Sebastian Allevato, è stato convocato con la Nazionale Italiana Under 18 ed ha partecipato settimana scorsa al torneo “Quattro nazioni” di Budapest. (Luigi Clerici)

   

 

© 2015 Hockey Club Chiasso