Si è conclusa agli ottavi di finale l’avventura stagionale dell’HC Chiasso

Si è conclusa agli ottavi di finale l’avventura stagionale dell’HC Chiasso. La compagine allenata da Rinaldo Larghi, infatti, è stata estromessa dal prosieguo dell’avventura in campionato dall’SC Herisau che ha sconfitto in tre partite i rossoblu accedendo, così, ai IV di finale. Dopo lo 0-2 accusato in gara 1 nel Canton Appenzello, il Chiasso si è presentato agguerrito sabato scorso per il secondo confronto, disputato tra le mura amiche. Alla fine, dopo aver giocato alla pari contro i forti avversari per almeno metà gara, i rossoblu hanno dovuto alzare “bandiera bianca” e sono usciti battuti per 5-2. Soprattutto nel primo tempo di questo incontro il Chiasso ha dimostrato di valere i ben più quotati avversari. Passato in svantaggio a 3’56 (gol di Popp), l’HCC è riuscito a pareggiare a 7’17 con Patrick Realini e si è portato sul 2-1 a 10’33 con Edoardo Raimondi. Purtroppo, poco prima del riposo, l’Herisau è riuscito a pareggiare con Speranzino. Nel secondo periodo l’inerzia del match è passata nelle mani degli ospiti a metà partita quando due gol, arrivati nell’arco di quattro minuti, hanno messo alle strette l’HCC che ha cercato di rendersi nuovamente pericoloso e di accorciare le distanze ma, complici anche alcuni minuti di penalità, ha chiuso il tempo con un parziale di 0-3. L’ultimo tempo ha visto diversi giocatori delle due compagini sedersi sulla panca dei puniti ma il risultato non è più cambiato e il match si è chiuso sul 2-5. Lo stesso risultato, sabato scorso, ha contraddistinto gara 3. L’incontro che ha eliminato l’HC Chiasso dal campionato, anche in questo caso, ha visto i rossoblu rimanere in corsa fino a metà partita. Enea Pisottu a 6’46 aveva, infatti, risposto al primo vantaggio dell’Herisau e Massimo Visconti, al 33’, aveva accorciato le distanze dopo che gli ultimi cinque minuti del primo tempo erano stati caratterizzati da un forte pressing dei padroni di casa che avevano trovato in due occasioni la via della rete. Sul 3-2 il Chiasso ha giocato con scioltezza ma il punto del 4-2 arrivato al 36’ e poi il V gol dell’Herisau al 45’ hanno, di fatto, concluso il match. Questi i dati di cronaca. Ci riserviamo di tornare per tracciare un bilancio sportivo di questa stagione della I squadra nelle prossime settimane con alcuni dei suoi protagonisti.

Vediamo invece ora quali risultati hanno caratterizzato il week-end delle diverse compagini del settore giovanile. Quattro punti e due partite a disposizione. È questo il cammino che separa gli Juniori Top dell’HCC dalla salvezza dopo che sabato il Lyss è riuscito a violare la patinoire chiassese imponendosi per 3-5. Una partita che al 54’ era ferma sul 3-1 per gli avversari (gol dell’HCC con Enea Pisottu al 33’), capaci addirittura di segnare un altro gol. Quando ormai le speranze erano ridotte al lumicino per i nostri colori un rapido “uno/due” di Michel Gaffuri e Sebastian Allevato riportava il Chiasso a -1 con poco più di 90 secondi da giocare. Per cercare il pareggio il coach Claudio Grisi decideva di privarsi del portiere Marco Molinari ma la decisione non sortiva gli effetti sperati ed, anzi, ad un solo secondo dal suono della sirena conclusiva gli avversari trovavano il V gol. Domenica il Chiasso è atteso dall’ultimo match casalingo della seconda fase. Ospiti saranno gli Argovia Stars. Fischio d’inizio alle 17.30.

Sconfitti a tavolino per 5-0 dal Basilea i Novizi, sul ghiaccio sono invece scesi i Mini Promo che, in un susseguirsi di emozioni, hanno vinto il loro incontro col Lucerna. L’inizio di questo incontro è da incubo per i rossoblu che al 7’ sono sotto nel punteggio per 3-0 (i primi due gol del Lucerna arrivano addirittura nei primi 57 secondi di gioco). La situazione, però, si ripete ai danni degli avversari nella prima parte del secondo periodo dove è il Chiasso a segnare a ripetizione ed a trovare il pareggio in soli 6 minuti (gol di Andrea Gasparini, Samuele Bruno e Leonardo Della Torre) e, di fronte ad un nuovo gol del Lucerna, a ribaltare successivamente la situazione in suo favore poco prima del secondo riposo (a segno Matteo Gottardello e Raffaele Gentile). Il terzo periodo vede le due squadre confrontarsi ancora alla pari con il Chiasso capace di allungare ed il Lucerna a rispondere in particolare i rossoblu a 41’35 con Volodymir Pavliv e nell’ultimo minuto di gioco con Yannick Rizzi. In questo caso va rilevato che il gol del 7-6 per il Lucerna arriva a soli due secondi dalla sirena conclusiva.

Due vittorie in altrettanti giorni, e ambedue col minimo scarto, hanno invece caratterizzato il fine settimana dei Mini A. Sabato questa compagine ha avuto ragione per 5-4 dall’Innerschwityz Future grazie ai gol di Fabio Zen, Yannick Veronesi, Giacomo Scatola, Giovanni Ortelli e Lorenzo Cervellin. Domenica ad uscire battuto dalla pista di Chiasso sono stati gli Argovia Stars, sempre superati col punteggio di 5-4, con un grande finale da parte rossoblu con una doppietta di Yannick Veronesi che in soli 24 secondi (tra 57’48 e 48’12) consente ai rossoblu di ribaltare in loro favore il punteggio che dal 54’ vedeva gli ospiti in vantaggio per 4-3 dopo essere riusciti in sette minuti (dal 47’ ad, appunto, il 54’) a rimontare i tre gol del Chiasso messi a segno da Leonardo Resciniti, Omar Garbuio e Stefano Bracciali. (Luigi Clerici)

   

 

© 2015 Hockey Club Chiasso