Sabato al via l’avventura dell’HC Chiasso nel campionato di II Divisione 2018/19

È finito il tempo delle amichevoli e della preparazione. Ora è tempo di campionato per la prima squadra dell'HC Chiasso che sabato 22 settembre farà il suo esordio stagionale in quel di Zugo. E' un HCC profondamente cambiato, in parte nei nomi e qualcosa di più nella sostanza, che si appresta a vivere le emozioni del torneo di II Divisione con l'obiettivo dichiarato di arrivare ai play-off nella migliore posizione possibile. La voglia di ben figurare è ben sintetizzata dalle parole del coach Francesco Bizzozero: "Abbiamo preparato la stagione alle porte al meglio - conferma il coach -. Certamente con più attenzione rispetto al recente passato. Tanto lavoro a secco fin da maggio, allenamenti di cross-fit e poi anche sul ghiaccio delle diverse piste del Cantone ed anche ad Aosta dove abbiamo svolto un mini-campo. Ci presentiamo al via del campionato, quindi, pronti". Ovvio parlare di obiettivi al via di una stagione. Iniziamo da quelli sportivi: “Il nostro auspicio è arrivare ai play-off. Spero che tutti i ragazzi possano crescere nel corso della stagione. Per far questo ho fortemente voluto accanto a me Alessandro Cintori, già giocatore italiano con esperienza internazionale, con il quale vogliamo dar vita ad una direzione tecnica che, spero, possa portare risultati non solo alla prima squadra, bensì a tutto il club”. Primo avversario del campionato sarà lo Zugo in un torneo, come sempre, molto combattuto: “Il girone è, come sempre, impegnativo. Personalmente ritengo che il livello di gioco espresso dalla II Divisione sia ulteriormente cresciuto negli ultimi anni. Dopo tutto, soprattutto nella Svizzera tedesca, tanti giocatori ancora nel pieno della loro maturità agonistica, decidono di lasciare le categorie superiori per militare in questo campionato che permette di conciliare meglio i loro impegni professionali. Questo si traduce in livello di gioco piuttosto alto. Da parte nostra l’HC Chiasso vuole ben figurare”. Le squadre inserite nel gruppo 1 sono, praticamente, le stesse dello scorso anno (Lucerna, Dielsdorf, Zugo, Sursee, GDT II, Seewen, Küssnacht am Rigi, Seetal) con la sola novità rappresentata dal ritorno del Wallisellen con il quale, in passato, il Chiasso diede vita ad intensi ed epici incontri. I gialloblù, infatti, tornano nel girone 1 dopo poco più di una decina d’anni di esperienza, almeno per ciò che concerne la I fase del campionato di II Divisione, nel gruppo 2 che volge lo sguardo verso la parte orientale della Svizzera. (Luigi Clerici)

   
 

 

© 2015 Hockey Club Chiasso