È incominciato il conto alla rovescia per l’HC Chiasso verso il campionato

Lenzerheide non ha rappresentato il primo appuntamento stagionale solo per il settore giovanile dell’HC Chiasso. Come da consolidata tradizionale la località griogionese ha anche visto “sul ghiaccio” anche la prima squadra rossoblu che il prossimo 21 settembre incomincerà le fatiche del campionato di II Divisione. Una compagine affidata alle cure di Marco Allevato, promosso alla prima squadra dopo l’ottima esperienza quale allenatore della compagine Novizi. “L’esperienza di Lenzerheide è stata molto positiva – sottolinea l’allenatore chiassese -. Sono stati giorni di lavoro intenso dove i ragazzi hanno profuso un impegno ammirevole. E’ stata una bella e positiva esperienza che ha visto sul ghiaccio anche diversi giovani che avuto così l’opportunità di frequentare l’ambiente della prima squadra”.

L’HC Chiasso 2019/20 sarà una compagine fortemente rinnovata rispetto a quella dello scorso anno?

“Sì. Sono infatti sette gli elementi che hanno lasciato la prima squadra. Insieme ai giovani del club stiamo valutando proprio in questi giorni se riusciamo ad aggiungere al roster altri elementi. Mi piace però sottolineare come due validi elementi del Chiasso2 hanno accettato di buon grado di tornare a disputare il campionato con la prima squadra. Si tratta di Carlo Fibioli e Marco Medici che già in passato hanno avuto esperienze con la maglia dell’HC Chiasso. Due ragazzi che si sono presentati con tanta voglia di fare e questo è sempre positivo”.

Quale sarà il cammino di avvicinamento della I squadra dell’HCC al campionato?

“Già lo scorso fine settimana abbiamo disputato un’amichevole contro l’ambiziosa squadra del Basserdorf. Ci siamo presentati sul ghiaccio, però, con un roster fortemente ridotto e con a referto ben 7 ragazzi nati nel 2001 e due nel 2002. Ebbene il Chiasso è rimasto in partita fino all’ultimo tempo uscendo poi sconfitto per 8-3 ma con consapevolezza di aver egregiamente affrontato questa difficile prova il che mi fa ben sperare per il futuro. Nel fine settimana alle porte ospiteremo l’Ascona e la settimana successive saremo a Varese. L’ultima amichevole è in programma il 18 settembre, sempre a Chiasso, contro il Como. Poi sarà già campionato”.

Un campionato che sarà vissuto col Chiasso con quali ambizioni?

“E’ troppo presto per dirlo. Quest’avventura rappresenta soprattutto una scommessa. Tanti giocatori ci hanno lasciato, tanti giovani sono alla prima esperienza con il campionato di II Divisione ed in molti saranno limitati nell’attività dagli impegni del lavoro e del servizio militare. Sarà un’annata non facile anche se sicuramente tosta. Il  nostro obiettivo restano comunque i play-off”.
(Luigi Clerici)

   

© 2019 Hockey Club Chiasso